Corsi in programma

Torna alla lista dei corsi

Corso di preparazione all'esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro

Dettagli

Periodo Data Inizio: su richiesta

Luogo   Ancona / Fermo

Contatti cell: 333/5915666 - email: formazione@cardenaconsulting.it

Corso di preparazione all'esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro

 Data Inizio e calendario lezioni: Su richiesta

 Il Corso di preparazione all'esame da Consulente del Lavoro è articolato per fornire una formazione pratica ed operativa che permetta ai partecipanti di essere da subito autonomi nello svolgimento degli adempimenti relativi all'amministrazione del personale ed acquisire competenze soprattutto pratiche utili per affrontare l'esame di abilitazione professionale.

OBIETTIVI: Alla fine del corso i partecipanti saranno in grado di:

• Affrontare la prima e la seconda prova dell'esame da Consulente del Lavoro 

• Effettuare in modo corretto e puntuale l'elaborazione delle paghe e dei contributi;

• Applicare la normativa relativa agli obblighi retributivi, contributivi e fiscali che riguardano i lavoratori dipendenti/parasubordinati;

• Avere una competenza e un metodo di lavoro più efficace per effettuare correttamente gli adempimenti periodici relativi all'amministrazione del personale.

 

METODOLOGIA DIDATTICA: Durante il corso verrà attuata una metodologia didattica che consentirà di simulare, attraverso esercitazioni e lavori di singoli e di gruppo, tutti gli adempimenti inerenti l’amministrazione del personale. In particolare per ogni argomento verrà creata un’esercitazione ad hoc che permetterà di verificare e sperimentare praticamente quanto appreso. Le prove pratiche si svolgeranno su Pc e Software Zucchetti che metteremo a disposizione degli iscritti.

Ogni Modulo prevede:

• Analisi della normativa

• Esercitazioni pratiche (anche di casi complessi) e casistica sull'argomento svolto

DESTINATARI:

- Laureati che intendono acquisire competenze per sostenere l'esame di abilitazione 

- Addetti all'Amministrazione del Personale presso studi o aziende che intendono svolgere un valido percorso di formazione/qualificazione;

 

COORDINAMENTO SCIENTIFICO: Stefano Cardenà

 RELATORI:

Stefano Cardenà (Consulente del Lavoro della Provincia di Fermo)

Francesca Minnucci (Esperta collocamento e rapporti con enti)

 Avrai la possibilità di confrontarti con ragazzi, ex nostri corsisti, che hanno sostenuto recentemente l'esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro.

 

PROGRAMMA

Lezione 1
La costituzione del rapporto di lavoro e le procedure amministrative
- Tipologie del lavoro subordinato (contratto a termine, a tempo parziale, apprendistato, etc.)
- Adempimenti amministrativi di inizio rapporto per dipendenti e collaboratori
- Cenni sul collocamento obbligatorio
- Apertura della posizione assicurativa e previdenziale.
- Esercitazioni
- Esempio pratico di compilazione dei modelli di comunicazione all’INPS, all’INAIL e al Collocamento

 

Lezione 2

La retribuzione
- Vidimazione e registrazione del libro unico
- L'orario di lavoro.
- Composizione della retribuzione lorda
- Le voci retributive fisse : paga base, contingenza, scatti, superminimo
- Esercitazioni
- Esposizione di esempi pratici di buste paga per l'evidenziazione della composizione della retribuzione lorda

 

Lezione 3

La retribuzione durante le assenze
- Le assenze retribuite dal datore di lavoro. Tipologie. Criteri e regole di determinazione del trattamento economico. Festività. Ferie. Permessi.
- La malattia
- Imponibile previdenziale e fiscale
- Esercitazioni
- Elaborazione di un esempio pratico di busta paga per l'evidenziazione della determinazione dell'imponibile previdenziale e fiscale, in particolare durante le assenze a carico dell'INPS.

 

Lezione 4 e 5
La retribuzione durante le assenze
- Trattamento economico in caso di maternità e paternità
- Altre assenze indennizzate dall'INPS
- Esercitazioni
- Elaborazione di un esempio pratico di busta paga durante le assenze, quali, ad esempio: maternità (congedo di maternità, congedo parentale e riposi giornalieri) a carico dell’INPS.
Le ritenute previdenziali e fiscali e la retribuzione durante le assenze a carico dell'Inps
- Il concetto di imponibile contributivo
- Le voci di retribuzioni imponibili
- La retribuzione in natura
- La retribuzione durante le assenze a carico dell'Inps
- Altre ritenute assistenziali e previdenziali
- Le ritenute per la previdenza complementare.
- Esercitazione riepilogativa
- La definizione del reddito di lavoro dipendente
- Il sistema di tassazione dei redditi e il calcolo delle detrazioni
- I soggetti obbligati ad effettuare le ritenute

 

Lezione 6 e 7
La retribuzione a fini fiscali
- La tassazione ordinaria
- La tassazione autonoma delle mensilità supplementari
- La tassazione separata per gli emolumenti arretrati di anni precedenti
- Il conguaglio di fine rapporto e di fine anno.

Il versamento dei contributi all'INPS e il versamento delle ritenute all'Erario
- Denuncia mensile delle retribuzioni e calcolo dei contributi
- Le riduzioni contributive
- Il Modello F24 telematico e il versamento delle ritenute all'erario
La denuncia individuale all'INPS
- La denuncia UniEmens
- Esercitazioni
- Esempio pratico per la compilazione della denuncia UniEmens.

 Lezione 8

Il Trattamento di Fine Rapporto
- Il calcolo del TFR fino al 31/12/2000 e dal 1/01/2001
- La rivalutazione degli importi maturati, loro tassazione ed esposizione in F24
- Il trattamento delle incentivazioni all'esodo, delle indennità sostitutive del preavviso e delle anticipazioni del TFR
- La destinazione delle quote di TFR alle forme di previdenza complementare o al fondo INPS.
- La determinazione dell'imposta
- Il concetto del reddito di riferimento e l'abbattimento
- La tassazione del TFR e delle sue anticipazioni

 Il Rapporto assicurativo con l'INAIL, l'infortunio e la denuncia annuale della retribuzione per il pagamento del premio assicurativo
- L'infortunio
- La retribuzione imponibile:regole generali e criteri particolari
- Riduzioni contributive
Le certificazioni e le dichiarazioni fiscali
- Modello CUD
- Cenni sul Modello 770

 

Lezione 9

La Dichiarazione del Lavoratori dipendenti (mod.730)

- la liquidazione delle imposte a credito o debito

- le modalità operative di comunicazione al datore di lavoro

- il rimborso e pagamento  nel cedolino del dipendente

- scadenze di presentazione

- esempi pratici. 

Lezione 10

Il Contenzioso Tributario

- predisposizione del ricorso tributario

- avvio del processo

- modalità sospensione atto impugnato

- discussione del ricorso e sentenza

- il ricorso in appello

- il ricorso in cassazione

 

 

DOCUMENTAZIONE:

A tutti i partecipanti verrà consegnato:

Dispense, casi pratici ed esercitazioni proposti in aula con utilizzo di pc e software Zucchetti messi a disposizione della struttura organizzativa.

Regaleremo ai corsisti un libro edito da Maggioli Editore "Paghe e e Contributi - guida pratica ed esempi di calcolo"

ATTESTATO:

Al termine di ogni corso verrà rilasciato un certificato di frequenza ad ogni partecipante che abbia frequentato almeno l'80 % delle lezioni previste

 

SODDISFATTO O RIMBORSATO:

Sei tutelato dalla nostra garanzia 100% SODDISFATTO O RIMBORSATO! Se per qualunque motivo un corso non fosse di tuo gradimento, entro la seconda lezione del corso, potrai scegliere un altro corso di pari importo o avere il rimborso del 100% dell'importo!

 

INFORMAZIONI E COSTI:

Per avere informazioni sui costi invia una mail a: formazione@cardenaconsulting.it

Mob. 3335915666 o 0734710786

Stampa scheda corso

Richiesta informazioni

(Contattaci senza nessun impegno)

Informativa ai sensi dell’articolo 13 del D.Lgs. 196/2003

1. Finalità del trattamento Ai sensi dell’articolo 13 del D.Lgs. 196/2003

La informiamo che i dati da Lei forniti attraverso il modulo di raccolta dati e l’eventuale curriculum vitae (nel seguito “CV”) allegato saranno trattati per le seguenti finalità: 

  • ricerca e selezione del personale da parte di Cardenà Consulting
  • invio di comunicazioni di servizio o relative a nuove posizioni.

Il trattamento dei Suoi dati personali per finalità di ricerca e selezione del personale non richiede il suo consenso ai sensi dell’articolo 24, comma 1 lettera b) del D.Lgs. 196/2003.

2. Diritti dell'interessato

Lei potrà in ogni momento esercitare i diritti di cui all'articolo 7 del D.Lgs. 196/2003, riportato in calce alla presente informativa, inviando una comunicazione scritta al Titolare del trattamento all’indirizzo sotto indicato.

3. Titolare e Responsabile del trattamento

Titolare del trattamento è Cardenà Consulting con sede in Via Montessori 6, 63837 Falerone (FM).

Art. 7 D.Lgs. 196/2003. Diritti attribuiti all’interessato.

  1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
  2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione: a. dell’origine dei dati personali; b. delle finalità e modalità del trattamento; c. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d. degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2; e. dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
  3. L’interessato ha diritto di ottenere: a. l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c. l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
  4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.